Fisicità

Bologna in Lettere 2018 – Dislivelli – Premio di poesia contemporanea per opere edite e inedite

BOLOGNA IN LETTERE 2018

DISLIVELLI

PREMIO  DI POESIA CONTEMPORANEA

PER OPERE EDITE E INEDITE

 


ESITI 2018 – DISLIVELLI: QUI


 

 

Bando pubblico

 

In occasione della sesta edizione del Festival di Letteratura Contemporanea

Bologna in Lettere

il Comitato Promotore

in collaborazione con Marco Saya Edizioni

rende pubblico il bando per il

Premio di Poesia Contemporanea

 

 Dislivelli

 

Il Premio è aperto a tutti e si intende attivo a partire dal 29/08/2017

La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata al 31/01/2018.

Al fine di agevolare i lavori delle giurie e per non causare eventuali disguidi si raccomanda agli autori di non concentrare l’invio degli elaborati negli ultimi giorni disponibili

 

 

Composizione delle giurie

 

SEZIONE A

Daniele Barbieri, Sonia Caporossi

Giusi Montali, Enea Roversi, Enzo Campi

SEZIONE B

Daniele Poletti, Luca Rizzatello, Luca Dimitriy Cenacchi

Marco Saya, Fabio Michieli

SEZIONE C

Francesca Del Moro, Loredana Magazzeni, Antonella Pierangeli

Maria Luisa Vezzali, Giacomo Cerrai

PRESIDENTE DELLE GIURIE

Enzo Campi

Le valutazioni dei testi inediti avvengono in forma anonima.

I giudizi delle giurie sono insindacabili e inappellabili.

 

logo x triangolo

SEZIONI IN CONCORSO

Il Concorso è diviso in 3 sezioni.

Sezione A – Opere edite

Sezione B – Raccolte inedite

Sezione C – Poesie inedite

logo x triangolo

SEZIONE A (Opere edite)

ELABORATI AMMESSI

Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia editi dal 2013 al 2018

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

Ad ogni autore e/o editore vengono richiesti un file in formato word o pdf e 1 copia cartacea dell’opera.

MODALITÀ DI INVIO

 (doppio invio sia telematico che cartaceo)

INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato pdf o .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione A”. Gli elaborati dovranno essere inviati entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

INVIO CARTACEO

N° 1 copia dell’opera da inviare, per posta ordinaria (posta 4 pro o piego di libri; non effettuare spedizioni a mezzo raccomandata), a Comitato Bologna in Lettere C/O Enzo Campi, Centro Postale Operativo, Sezione Videocodifica, Via Piccard 14, 42124 Reggio Emilia

logo x triangolo

SEZIONE B (Raccolte inedite)

ELABORATI AMMESSI

Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia inediti

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

I testi dovranno essere inediti.

Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti.

Limite minimo 30 cartelle – Limite massimo 50 cartelle (la cartella equivale a una pagina)

MODALITÀ DI INVIO

SOLO INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione  B”. Gli elaborati dovranno essere inviati, in un unico file anonimo entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

logo x triangolo

SEZIONE C (Poesie singole inedite)

ELABORATI AMMESSI

Da un minimo di 1 a un massimo di 3 poesie inedite

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

I testi dovranno essere inediti.

Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti.

Limite massimo N° 3 poesie singole. Lunghezza massima consentita 50 versi (per ogni singola poesia)

MODALITÀ DI INVIO

SOLO INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione C”. Gli elaborati dovranno essere spediti, in un unico file anonimo, entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

logo x triangolo

PREMI

SEZIONE A POESIA EDITA

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro.  Le opere classificate ai primi 3 posti verranno presentate nel corso degli eventi del festival. Gli autori delle opere classificate dal quarto al sesto posto riceveranno un attestato e verranno invitati a partecipare al festival in uno dei reading in programma.

SEZIONE B RACCOLTE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà assegnata la Pubblicazione gratuita dell’opera a cura di Marco Saya Edizioni. L’opera vincitrice verrà presentata criticamente nel corso della cerimonia di premiazione. Alcuni estratti delle opere classificate dal secondo al sesto posto verranno assemblati in un e-book con scheda e presentazione critica. Tutti gli autori finalisti riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione.

SEZIONE C POESIE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro.  Gli autori delle opere classificate dal secondo al sesto posto riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione.

ALTRI PREMI

Per ognuna delle tre sezioni la giuria si riserva il diritto di conferire una serie di segnalazioni alle opere più meritevoli. Gli autori segnalati saranno invitati a partecipare al reading collettivo che inaugurerà la stagione di eventi successiva (settembre/ottobre 2018). Inoltre il presidente delle giurie si riserva il diritto di conferire direttamente uno o più premi speciali per ognuna delle tre sezioni. I vincitori dei premi speciali verranno presentati criticamente nel corso del reading di cui sopra.

QUOTE D’ISCRIZIONE

A parziale copertura delle spese di gestione il Premio prevede  quote d’iscrizione così distribuite

Opera edita – 10 euro

Raccolte inedite – 15 euro

Poesie singole inedite – 15 euro

La partecipazione a due sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 20 euro. La partecipazione a tutte e 3 le sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 30 euro.

I versamenti sono da effettuare con bonifico a favore di

BOLOGNA IN LETTERE – B.I.L.

iban  IT09 D02008 02404 000103539948  

ESITI

Gli esiti del Premio verranno comunicati pubblicamente entro il 01/04/2018 sul sito di Bologna in Lettere, sulla pagina facebook del Festival e su vari canali telematici.

La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di maggio 2018, in data da destinarsi.

Per scaricare la scheda d’iscrizione qui

scheda-word-2018

scheda-pdf -2018

logo dislivelli banner

Gli autori firmando la scheda di partecipazione accettano  il contenuto del presente bando in tutti i suoi punti e autorizzano il trattamento dei dati personali nel rispetto delle disposizioni della legge sulla Privacy 675/96 e dell’informativa di cui all’articolo 13 del D.Lgs. N 196/2003. Il trattamento dei dati è comunque relativo  al solo Premio e per comunicati informativi sulle attività culturali e artistiche del Festival


bando presente su vari siti e portali dedicati, tra cui:banner-club-it

 

CORPO E LINGUAGGI TRA ESPRESSIVITA’ PERFORMATIVA E CREATIVITA’

Bologna in Lettere – Un Festival lungo un anno

Human-10

 

CORPO E LINGUAGGI TRA ESPRESSIVITA’ PERFORMATIVA E CREATIVITA’

Il processo creativo e la fisicità come espressione simbolica di sé e come strumento di comunicazione con l’altro.

Un workshop condotto da Mona Lisa Tina  

http://www.monalisatina.it/

Sabato 30 Aprile dalle 09.30 alle 13.30 per 4 ore complessive

Costo 40 euro

Il workshop si terrà nei locali del Cassero, in Via Don Minzoni 18

 

MonaLisa-Tina-Io-Non-Ho-Paura-performance-per-Teoremi-Museo-di-Villa-Croce-Genova-2014.-Courtesy-CUNTemporary-_-Archivio-Queer-Italia-copia-800x533

Il Workshop accoglie e propone un’esperienza estetica ampia, che integra il linguaggio della Performance Art di matrice contemporanea, alla disciplina dell’Arte Terapia ed è rivolto a chiunque sia interessato a riflettere e ad approfondire il rapporto con la propria identità e il proprio corpo. A partire da una serie di riflessioni sulle teorie storiche del linguaggio performativo nelle Arti visive, dalla fine degli anni sessanta ad oggi, la conduttrice desidera sollecitare il partecipante alla realizzazione di performance spontanee e coreografie corporee originali nell’utilizzo di oggetti scelti e opportunamente allestiti nello spazio. Tra i conduttori e i partecipanti sono previsti momenti di ascolto e di dialogo individuale e momenti collettivi di restituzione dell’intera esperienza. Per partecipare all’attività non sono previste specifiche competenze artistiche o performative.

Per info, iscrizioni e dettagli

info.bolognainlettere@gmail.com

monalisatina77@yahoo.it

mona-lisa-tina-anthozoa-1

Bologna in Lettere 2015 – Mona Lisa Tina

MonaLisaTina

 

Artista, performer e arte terapeuta, Mona Lisa Tina vive e lavora a Bologna. Nata a Francavilla Fontana (BR) nel 1977, si è diplomata nel 2005 in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna e si è specializzata nel 2012 in Arte Terapia presso Art Therapy Italiana. Dal 2011 coordina, insieme a Stefano Ferrari, docente di Psicologia dell’arte all’Università di Bologna, il Gruppo di studio “Psicologia e Arte Contemporanea” della IAAP (International Association for Art and Psychology). Da Giugno 2014 ha attivato in collaborazione con il Dottor Giovanni Castaldi (psicoanalista e docente di “Teorie e Metodi delle Arti Terapie” all’Accademia Albertina delle Belle Arti ) un progetto formativo sperimentale annuale sul tema dell’identità, presso la GAM (Galleria Civica Moderna e Contemporanea)  di Torino.

 

Anthozoa

 

Mona Lisa Tina pone al centro di tutte le sue riflessioni il Corpo come luogo di continui processi trasformativi psichici e fisici. Le sue azioni incarnano rituali entro cui esso è coerentemente proposto come asessuato, mutante e contaminato e dove il luogo adibito all’azione è spesso modificato nelle sue coordinate spaziali. Attraverso l’esposizione del proprio corpo nudo, l’artista suggerisce di spogliarsi di tutte le sovrastrutture culturali e moraliste inflitte dalla società contemporanea, che inibiscono un rapporto di assoluta autenticità con il sé profondo e impediscono l’interazione con l’altro. Lo spazio diventa così simbolicamente un’estensione del suo corpo e il pubblico, presenza necessaria allo sviluppo complessivo di ogni specifica indagine artistica, si fonde nel progetto originario e diviene parte integrante dell’opera. Promuovendo, all’interno dell’azione performativa, un momento di quasi ancestrale autocoscienza e una reale riappropriazione identitaria, l’artista intende proporre una fisicità “alternativa”, che si libera dai modelli di bellezza standardizzati, esibendola come spazio simbolico aperto e veicolo di comunicazioni significative su più piani di lettura.

 

Fragments-1

 

Mostre personali (selezione)

2015Sguardi Corporei, GAM – Galleria Civica d’arte moderna e contemporanea, Torino, a cura di Martina Corgnati.

2014Centrum Naturae, Macula – Centro Internazionale di Cultura fotografica, Pesaro, a cura di Roberto Paci Dalò, intervento critico di Debora Ricciardi.
Oltre il Corpo, Palazzo San Clemente / ARCHISPAZIO, Biblioteca di Scienze Tecnologiche della Facoltà di Architettura, Firenze, a cura di Cristina Petrelli.
Into the core, Festival Internazionale della Filosofia, Palazzo dell’Arte Hannover, a cura di Carmelita Brunetti e Assunta Verrone.

2013Into the core, Palazzo della Penna_Centro di Cultura Contemporanea, Perugia, a cura di Giorgio Bonomi e Alessandra Migliorati.
Sguardi Corporei, Spazio Albume, Cuneo, a cura di Stefano Venezia.

2012Anthozoa, MAP – Museo Mediterraneo dell’Arte Presente, Brindisi, a cura di Massimo Guastella in collaborazione con LaboratorioTasc dell’Università del Salento.
Fragments, Spazio NovaDea, Ascoli Piceno, a cura di Roberta Ridolfi.

2011Into the core, Sponge Living Space, Pergola (PU), a cura di Massimo Guastella.

2010Human, Dipartimento Arti Visive, Accademia di Belle arti, Bologna, a cura di Barbara Ceciliato.

2009Human, CRAC – Cremona, a cura di Dino Ferruzzi e G. Paola Macchiavelli.

2008Anamnesi, fuorizona arte contemporanea, Macerata, a cura di Cristina Petrelli.

2007Kariatis, a cura di Galleria La Pillola, Bologna.

2006Fluidus ignis, Orfeo Hotel contemporary art project, Bologna, a cura di Elisa Laraia.

2005Senza Spine, Villa Serena, Bologna, a cura di Isabella Falbo, in collaborazione con Orfeo Hotel contemporary art project e BOART.

2004Magische zaubereien, Associazione Culturale Sesto Senso, Bologna, a cura di Stefano Questioli.

 

Human-9

 

Seminari, workshops

2014Laboratorio sull’Identità. La costruzione del proprio autoritratto. Progetto Formativo sperimentale annuale, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino.

Conduzione seminario: Performance Art e Arti Terapie: dialoghi sul Corpo, MOB Teatri Solidali, Bologna.

Conduzione Workshop: I colori dell’incontro, Museoteatro della Commenda di San Giovanni di Prè, Genova.

2013Conduzione workshop: Gesti e riti del Corpo, Pinacoteca Comunale di Faenza.

Conduzione workshop: La performance come autoritratto, Accademia Albertina  di Belle Arti di Torino.

Conduzione seminario: La Bellezza e l’espressività del Corpo nel linguaggio della Performance in Arte Terapia, a cura di Art Therapy Italiana e International Association for Art and Psychology – sezione di Bologna, Complesso di Santa Cristina del Dipartimento delle Arti Visive, Bologna.

Conduzione seminario: Polimorfismo e autorappresentazione del sè nella Performance Art, interventi di Stefano Ferrari, Pinacoteca Comunale di Faenza.

2012 – Conduzione seminario: Sensi e Sinestesie dell’Arte. Linguaggi performativi tra autoritratto e identità, Museo di Storia Naturale della Maremma, Grosseto.

Conduzione workshop: La performance come autoritratto, Art Therapy Italiana, Bologna.

2011 – Conduzione seminario: L’oggetto artistico nella relazione terapeutica, nell’ambito dell’insegnamento di Psicologia dell’arte presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna.

2010 – Conduzione seminario: Skin Borders – visioni inconcepibili di un corpo in transito, presentata agli studenti del corso di laurea Dams dell’Università di Bologna.

 

 

Sito

http://www.monalisatina.it/