B.I.L.

Bologna in Lettere – ebook con motivazioni, appunti di lettura e note critiche delle opere segnalate e finaliste della  III° Edizione dei Premi Letterari

 

I Quaderni di Bologna in Lettere

Interferenze – Sguardi d’autore

Ebook contenente  motivazioni, appunti di lettura e note critiche delle opere segnalate e finaliste della  III° Edizione dei Premi Letterari del Festival

 

Per scaricare il file

Interferenze – Sguardi d’autore

 

 

 

BIL Produzioni Letterarie, 2017

Impaginazione, grafica e cura Enzo Campi

 

 

 

© Per le note critiche:

Enea Roversi, Daniele Poletti, Francesca Del Moro

Sonia Caporossi, Luca Rizzatello, Daniele Barbieri

Antonella Pierangeli, Giusi Montali, Vincenzo Bagnoli

Maria Luisa Vezzali, Loredana Magazzeni, Enzo Campi

 

 

 

**

 

 

 

Esiti SEZIONE A – Opera di poesia edita

 

 

SEGNALAZIONI

Antonella Taravella, La pietà del bianco, Carteggi Letterari, 2016

Manuel Micaletto, Stesura, Prufrock Edizioni, 2015

Enrico De Lea, La furia refurtiva, Vydia Edizioni, 2016

Azzurra D’Agostino, Alfabetiere privato, LietoColle, 2016

Marina Pizzi, Cantico di stasi, Oèdipus, 2016

Stefano Della Tommasina, Global, Oèdipus, 2017

Maurizio Manzo, Rizomi e altre gramigne, Zona, 2016

 

 

 

PREMI SPECIALI DEL PRESIDENTE DI GIURIA

Claudia Di Palma, Altissima miseria, Musicaos Editore, 2016

Daniele Beghè, Galateo dell’abbandono, Edizioni Tapirulan, 2016

 

 

 

FINALISTI

Lello Voce, Il fiore inverso, Squilibri, 2016

Nadia Agustoni, Lettere della fine, Vydia Edizioni, 2015

Carlo Bordini, I costruttori di vulcani, Luca Sossella Editore, 2010

Valentina Maini, Casa rotta, Arcipelago Itaca, 2016

Gilda Policastro, Inattuali, Transeuropa, 2016

Massimo Rizza, Il veliero capovolto, Anterem Edizioni, 2016

 

 

 

VINCITORI EX AEQUO

Nadia Agustoni, Lettere della fine, Vydia Edizioni, 2015

Gilda Policastro, Inattuali, Transeuropa, 2016

 

 

 

**

 

 

 

 

Esiti SEZIONE B – Opera di poesia inedita

 

 

SEGNALAZIONI

Riccardo Barena, Per chi vuole passare

Marilina Ciaco, Verbosinapsi

Luigi Siviero, Schemi astratti di comportamento animale indecente

Lella De Marchi, Paesaggio con ossa

Riccardo Benzina, Karaoke

Antonella Taravella, Il silenzio onesto delle cose

Gerardo De Stefano, On

 

 

 

PREMI SPECIALI DEL PRESIDENTE DI GIURIA

Laura Bonaguro, Linee di terra

Gabriele Xella, Regina Immagine / Principe Libertà

 

 

 

FINALISTI

Guido Turco, I cieli di Guercino e altre poesie

Maria Angela Rossi, Osmosi. 140

Marina Massenz, Né acqua per le voci

Mauro Roversi Monaco, Sine titulo

Roberto Ranieri, Personat. Passacaglia e fuga

Morena Coppola, Sgorbie e Misericordie di Fratelli Elettrici

 

 

 

VINCITORE

Maria Angela Rossi, Osmosi. 140

 

 

 

 

**

 

 

 

 

Esiti SEZIONE C – Poesie singole inedite

 

 

 

SEGNALAZIONI

Clio Nicastro, Storie del fosso

Daniela Andreis, Una cosa bellissima che non ricorderò mai più

Elena Micheletti, Supplica a lei

Nicola Romano, Ruoli

Alba Gnazi, Zeitgeber (Marcatempo)

Alessandra Greco, Tre inediti

Silvia Rosa, Nemmeno

 

 

 

PREMIO SPECIALE DEL PRESIDENTE DI GIURIA

Alessandro Lanucara, Tre Poesie da Canti di Stagione

 

 

 

FINALISTI

Mara Mattoscio, Due monologhi e un lamento

Massimo Rizza, Periferie di senso

Laura Bonaguro, Percorsi in prospettica figurata

Lella De Marchi, Gesti

Sergio Pasquandrea, Apnea

Lucia Guidorizzi, Skip a beat

 

 

 

VINCITORE

Massimo Rizza, Periferie di senso

 

 

 

 

**

 

 

 

 

 

I quaderni di  

Bologna in Lettere

Festival Multidisciplinare di Letteratura Contemporanea

 

 

V° Edizione

Maggio 2017

 

 

INTERFERENZE

Sguardi d’autore

 

slide pag 1

 

 

 

Bologna in Lettere 2018 – Dislivelli – Premio di poesia contemporanea per opere edite e inedite

BOLOGNA IN LETTERE 2018

DISLIVELLI

PREMIO  DI POESIA CONTEMPORANEA

PER OPERE EDITE E INEDITE

 


ESITI 2018 – DISLIVELLI: QUI


 

 

Bando pubblico

 

In occasione della sesta edizione del Festival di Letteratura Contemporanea

Bologna in Lettere

il Comitato Promotore

in collaborazione con Marco Saya Edizioni

rende pubblico il bando per il

Premio di Poesia Contemporanea

 

 Dislivelli

 

Il Premio è aperto a tutti e si intende attivo a partire dal 29/08/2017

La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata al 31/01/2018.

Al fine di agevolare i lavori delle giurie e per non causare eventuali disguidi si raccomanda agli autori di non concentrare l’invio degli elaborati negli ultimi giorni disponibili

 

 

Composizione delle giurie

 

SEZIONE A

Daniele Barbieri, Sonia Caporossi

Giusi Montali, Enea Roversi, Enzo Campi

SEZIONE B

Daniele Poletti, Luca Rizzatello, Luca Dimitriy Cenacchi

Marco Saya, Fabio Michieli

SEZIONE C

Francesca Del Moro, Loredana Magazzeni, Antonella Pierangeli

Maria Luisa Vezzali, Giacomo Cerrai

PRESIDENTE DELLE GIURIE

Enzo Campi

Le valutazioni dei testi inediti avvengono in forma anonima.

I giudizi delle giurie sono insindacabili e inappellabili.

 

logo x triangolo

SEZIONI IN CONCORSO

Il Concorso è diviso in 3 sezioni.

Sezione A – Opere edite

Sezione B – Raccolte inedite

Sezione C – Poesie inedite

logo x triangolo

SEZIONE A (Opere edite)

ELABORATI AMMESSI

Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia editi dal 2013 al 2018

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

Ad ogni autore e/o editore vengono richiesti un file in formato word o pdf e 1 copia cartacea dell’opera.

MODALITÀ DI INVIO

 (doppio invio sia telematico che cartaceo)

INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato pdf o .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione A”. Gli elaborati dovranno essere inviati entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

INVIO CARTACEO

N° 1 copia dell’opera da inviare, per posta ordinaria (posta 4 pro o piego di libri; non effettuare spedizioni a mezzo raccomandata), a Comitato Bologna in Lettere C/O Enzo Campi, Centro Postale Operativo, Sezione Videocodifica, Via Piccard 14, 42124 Reggio Emilia

logo x triangolo

SEZIONE B (Raccolte inedite)

ELABORATI AMMESSI

Poemi, poemetti, sillogi, raccolte di poesia inediti

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

I testi dovranno essere inediti.

Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti.

Limite minimo 30 cartelle – Limite massimo 50 cartelle (la cartella equivale a una pagina)

MODALITÀ DI INVIO

SOLO INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione  B”. Gli elaborati dovranno essere inviati, in un unico file anonimo entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

logo x triangolo

SEZIONE C (Poesie singole inedite)

ELABORATI AMMESSI

Da un minimo di 1 a un massimo di 3 poesie inedite

Sono ammessi testi in altre lingue (o in dialetto) purché corredati di traduzione in italiano.

CONDIZIONI

I testi dovranno essere inediti.

Per inediti si intende mai pubblicati in forma cartacea. Testi apparsi solo in rete sono da considerarsi inediti.

Limite massimo N° 3 poesie singole. Lunghezza massima consentita 50 versi (per ogni singola poesia)

MODALITÀ DI INVIO

SOLO INVIO TELEMATICO

Formato elettronico come allegato .doc o .docx all’indirizzo concorsi@bolognainlettere.it con oggetto “concorso Dislivelli – sezione C”. Gli elaborati dovranno essere spediti, in un unico file anonimo, entro il 31/01/2018, accompagnati dalla scheda di partecipazione (scaricabile a fondo pagina) debitamente compilata e firmata. Allo scopo di agevolare le procedure di registrazione è obbligatorio allegare copia della ricevuta del versamento. Il corpo della email dovrà comunque contenere nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, titolo dell’opera.

logo x triangolo

PREMI

SEZIONE A POESIA EDITA

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro.  Le opere classificate ai primi 3 posti verranno presentate nel corso degli eventi del festival. Gli autori delle opere classificate dal quarto al sesto posto riceveranno un attestato e verranno invitati a partecipare al festival in uno dei reading in programma.

SEZIONE B RACCOLTE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà assegnata la Pubblicazione gratuita dell’opera a cura di Marco Saya Edizioni. L’opera vincitrice verrà presentata criticamente nel corso della cerimonia di premiazione. Alcuni estratti delle opere classificate dal secondo al sesto posto verranno assemblati in un e-book con scheda e presentazione critica. Tutti gli autori finalisti riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione.

SEZIONE C POESIE INEDITE

La giuria individuerà 6 finalisti da cui verrà poi decretato il vincitore. Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro.  Gli autori delle opere classificate dal secondo al sesto posto riceveranno un attestato e saranno presentati criticamente nel corso della cerimonia di premiazione.

ALTRI PREMI

Per ognuna delle tre sezioni la giuria si riserva il diritto di conferire una serie di segnalazioni alle opere più meritevoli. Gli autori segnalati saranno invitati a partecipare al reading collettivo che inaugurerà la stagione di eventi successiva (settembre/ottobre 2018). Inoltre il presidente delle giurie si riserva il diritto di conferire direttamente uno o più premi speciali per ognuna delle tre sezioni. I vincitori dei premi speciali verranno presentati criticamente nel corso del reading di cui sopra.

QUOTE D’ISCRIZIONE

A parziale copertura delle spese di gestione il Premio prevede  quote d’iscrizione così distribuite

Opera edita – 10 euro

Raccolte inedite – 15 euro

Poesie singole inedite – 15 euro

La partecipazione a due sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 20 euro. La partecipazione a tutte e 3 le sezioni prevede una tassa d’iscrizione complessiva di 30 euro.

I versamenti sono da effettuare con bonifico a favore di

BOLOGNA IN LETTERE – B.I.L.

iban  IT09 D02008 02404 000103539948  

ESITI

Gli esiti del Premio verranno comunicati pubblicamente entro il 01/04/2018 sul sito di Bologna in Lettere, sulla pagina facebook del Festival e su vari canali telematici.

La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di maggio 2018, in data da destinarsi.

Per scaricare la scheda d’iscrizione qui

scheda-word-2018

scheda-pdf -2018

logo dislivelli banner

Gli autori firmando la scheda di partecipazione accettano  il contenuto del presente bando in tutti i suoi punti e autorizzano il trattamento dei dati personali nel rispetto delle disposizioni della legge sulla Privacy 675/96 e dell’informativa di cui all’articolo 13 del D.Lgs. N 196/2003. Il trattamento dei dati è comunque relativo  al solo Premio e per comunicati informativi sulle attività culturali e artistiche del Festival


bando presente su vari siti e portali dedicati, tra cui:banner-club-it

 

Bologna in Lettere 2015 – Andrea Inglese – Stefano Delle Monache

 

 

Lettere alla Reinserzione del Disoccupato, un progetto performativo e installativo

Andrea Inglese & Stefano Delle Monache

Il libro

Il progetto nasce da un libro di poesia di Andrea Inglese, Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato (Italic Pequod, Ancona, 2013). Esso si presenta come un epistolario in versi monco, di cui conosciamo sole le 17 lettere scritte dal mittente. Quest’ultimo, un uomo senza lavoro, si rivolge ad un’entità dai contorni vaghi, la “Reinserzione Culturale”, che avrebbe come compito derisorio l’integrazione del disoccupato nella vita culturale. Questa “Reinserzione” assume di volta in volta l’aspetto anonimo e astratto dell’istituzione o quello concreto e individuale del funzionario, a cui il mittente attribuisce tratti femminili.

 

La performance

Da questo testo è nato un progetto di collaborazione con due musicisti: Stefano Delle Monache e Giovanni Cospito. Stefano della Monache (compositore e sound-designer) ha curato e prodotto There’s a choir in the straw stack!, un CD di musica elettronica che è stato inserito e venduto assieme al libro. Si tratta di 9 tracce, 9 sfondi sonori che svolgono una duplice funzione: da un lato accompagnano la lettura silenziosa del lettore, dall’altro costituiscono degli spunti da sviluppare e variare in occasione delle letture pubbliche. A partire da questo materiale sonoro e da una scelta delle 17 lettere è nata una lettura performativa, che è già stata realizzata in Italia (Ancona, Milano, Matera, Venezia) e che è stato selezionata per il Festival internazionale di Berlino SOUNDOUT! New Ways of presenting Literature, edizione 2014.

 

L’installazione sonora

A Berlino, il progetto ha preso una nuova direzione. L’autore ha cominciato a creare un archivio di voci che leggono alcuni dei testi presenti nel libro. Si tratta di un numero ristretto di testi (4 o 5), ma essi includono anche versioni in lingue diverse (in tedesco, francese, inglese, portoghese). I lettori sono persone di tutte le età, di paesi diversi, e spesso non hanno alcuna specifica esperienza di lettura di testi poetici. Da questo archivio di letture registrate, un programma elaborato da Stefano Delle Monache preleva delle sequenze aleatorie, in cui le voci più diverse si sovrappongono secondo gradi variabili di densità.  Durante l’ascolto di queste voci, le persone del pubblico saranno invitate a partecipare alla lettura dei testi, creando così un dialogo tra le voci registrate e quelle dal vivo.

 

3 Exit 2014_10_17_11_r

Andrea Inglese (1967) vive a Parigi. È poeta, saggista, traduttore. Ha pubblicato uno studio di teoria del romanzo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e la raccolta di saggi La confusione è ancella della menzogna per l’editore digitale Quintadicopertina (2012). Tra i suoi libri di poesia: Inventari (Zona 2001), Colonne d’aveugles (Le Clou Dans Le Fer, 2007), La distrazione (Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009), il prosimetro Commiato da Andromeda (Valigie Rosse, 2011; premio Ciampi), Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, nell’edizione italiana (Italic Pequod, 2013) e francese (NOUS, 2013), e La grande anitra (Oèdipus, 2013). Tra i testi in prosa: Prati / Pelouses (La Camera Verde, 2007) in parte confluiti nel volume collettivo Prosa in prosa (Le Lettere, 2009), Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001 (La Camera Verde, 2011) Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). È uno dei membri fondatori del blog letterario Nazioneindiana. È nel comitato di redazione di “alfabeta2”. È il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per una itinerante & collettiva installazione poetica.

 

stefano_delle_monache

 

Stefano Delle Monache (Altamura, 1976) vive a Venezia. E’ ricercatore presso il Dipartimento di Culture del Progetto dell’Università IUAV di Venezia, dove si occupa di design dell’interazione mediata dal suono.
Come compositore e sound designer, ha realizzato produzioni di musica elettroacustica e computer music per festival, spettacoli teatrali, musei, installazioni e performance interattive.
Ha realizzato, tra gli altri, consulenze e lavori per Maserati, Nissan, Emilio Pucci, Festival della Scienza, Cité Nationale de l’histoire de l’Immigration di Parigi, Gamec – Museo d’Arte Contemporanea di Bergamo.
Ha svolto attività didattica e seminariale presso la NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, Conservatorio G. Verdi di Como, SAE Institute di Milano, Aalto University of Technology di Espoo, Finlandia.