La metamorfosi del gufo

Laboratorio Kult – Cassero LGBT Center
Bologna in Lettere (un festival lungo un anno )

presentano:

LA METAMORFOSI DEL GUFO
L’opera poetica di Massimiliano Chiamenti

Sabato 23 Gennaio ore 18

Cassero Lgbt Center

Via Don Minzoni 18 – Bologna

Intervengono:
Fabio Casadei Turroni
Marco Simonelli
Lodo Guenzi
Alessandro Assiri
Gabriele Xella
Alessandro Brusa
Valentina Pinza

cura e conduzione: Andrea Cioschi  Francesca Del Moro

ingresso libero // non è richiesta la tessera
Book corner a cura di IGOR LIBRERIA

“Non tutto deve essere vero, restare umani non potrà mai voler dire rimanere imprigionati nella propria biografia . Non tutto deve essere vero, in un io che si racconta si deve lasciare spazio alla bugia. Parlare oggi di Massimiliano vuole dire superare gli eccessi della sua figura e partecipare alla rappresentazione che la sua scrittura ci lascia, come riattualizzazione molto più che come patrimonio, perché la forza della parola di Chiamenti è quella della narrazione di un’epoca molto prima di essere cronaca di un disagio. Il disagio si porta con fierezza e a volte si ostenta stemperandolo nel linguaggio con la speranza di procrastinare una fine enunciata che la parola può solo rimandare. È vero che per certi versi mi piace solo la scrittura che somiglia a chi l’ha scritta, ma poi alla fine è chi legge che ci mette la faccia” (Alessandro Assiri)


****

Poeta, musicista, performer e filologo noto per i suoi studi su Dante (tra cui “Medioevo e rinascimento” del 1995 e “Dante studies” del 1998), Massimiliano Chiamenti è stata una delle personalità più irriverenti ed anticonformiste nel panorama culturale underground bolognese tra gli anni ’90 e ‘00.

Omosessuale e sieropositivo dichiarato, ha cantato con fine lirismo gli amori difficili, il mondo della droga, dei rave e dei battuage, il tutto permeato dall’amore assoluto per la vita, per i giovani ragazzi di strada e soprattutto per la poesia.

Scomparso nel settembre del 2011, lascia un corpus poetico di notevole prestigio ed indubbia importanza (ricordiamo qui le sue raccolte più note: “free love” e “evvivalamorte”), sebbene in molti casi di difficile reperimento.

Questo incontro, che trae il titolo da un suo brano, intende non solo delineare l’opera di Chiamenti ed inquadrarla nell’ambito del contesto culturale in cui è nata ma anche fornire, attraverso numerose letture, gli strumenti per conoscere ed approfondire il lavoro di uno dei più affascinanti e poliedrici poeti contemporanei.

11212584_1261394527210631_4937581210626021234_o

 

Istantanee della serata dedicata a Massimiliano Chiamenti del 23 Gennaio 2016 al Cassero di Bologna – Foto di Isabella Magarò, Lella De marchi

Pubblicato da Enzo Campi su Lunedì 25 gennaio 2016

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...