B.I.L. 2014 – GLI AUTORI: TIZIANA CERA ROSCO

tiz 3

In qualunque luogo sarà il corpo

là si raduneranno le aquile.

Per questo ti dico “Non tremare”

“Non tremare” sarà il tuo tuono.

Quando sarai morto, corpo mio,

perfettamente tenero

perfettamente quieto

perfettamente spaccato nel mezzo

ricordati di me.

Raggiungimi.

Telesio 

Rientrata a casa
la gonna ha preso a sbattere gli orli con violenza
tanto che ho dovuto ripetutamente calpestarla
e nel lobo parietale sinistro tre colpi di fucile
mi rimandarono ad una forma di trinità inattesa
potrei quasi dire un maiale
o certamente un sostituto giuridico che viene a seguire
la curva di quel che scrissi in Demonio, o del perdono.
Ora posso assicurare di aver sentito
il maiale gridare dal centro della nuca
elettricamente
o dalla carne che cuocevo sulla piastra
dall’olio friggeva proprio un grido
del quale non è possibile rendersi padrone.
Anche quando la bestia era nel piatto dei miei figli e parlavamo
i gesti parevano suoni criminali, eliminatori
e benché io sia immensamente più sicura a proposito delle necessità
tutto mi è parso grave più di qualsiasi altra cosa
e il clima, i costumi
la produzione agricola o della popolazione
crisi economiche politiche crisi
psicologie di moventi subissati di comprensioni
tutto mi pareva proprio criminale
e cercavo dal vuoto di pensare a Feuerbach
alla mitezza della pena
che sono sempre proteine, lo sono
tenere in conto anche parte delle mie montagne
dell’arte primordiale
ma un’esplosione quarta nel cervello
ha preso a far tremare le radici dei muscoli facciali
l’apparato dell’urina
ritenere fattori organici, ereditari
ritenere e intanto impugnare bene la parte del coltello
e mangiare tutto, e non avanzare, mangiare.
Tra i 4 e i 5 anni, nella camera scura dello scolo
contai fino a 700
lo sgocciolamento dal centro del porco ammazzato il giorno prima
Mi avrebbe ucciso?
e Chi lo avrebbe pianto? mi chiedevo
Quale forza avrebbe avuto il vendicatore
se mettevano di guardia una bambina?

Quella notte mi addormentai seduta e persino con il freddo
con le caviglie rigate dell’urina in parte trattenuta dalla gonna
e al risveglio
davvero lui non c’era più

e neanche con l’assenza lo credetti veramente morto.

tiziana-cera-rosco-performance tiz 2

link utili

http://www.satisfiction.me/tiziana-cera-rosco-miglio/

http://www.grandefabbricadelleparole.it/tiziana-cera-rosco/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...